giovedì 29 ottobre 2009

E' MANGIABILE :-(




Tra le mie aspirazioni c'è quella di diventare una brava cuoca, una di quelle che sanno armeggiare in cucina destreggiandosi tra casa, marito e figlia.
Bene... questo è l'antefatto, ora arriva la storia vera.
Era già qualche giorno che volevo provare a fare lo spezzatino, mi son detta: è un piatto unico che accontenta tutti, ci vuole un po'... ma basta organizzarsi!
Così oggi pomeriggio sono passata a prendere la Popa da mia mamma e poi sono andata a sbrigare qualche commissione veloce con l'intento di arrivare a casa prima possibile. Ho prelevato, ho acquistato un seggiolino per bici per la Popa che non ha ancora mai provato l'ebrezza di andare a spasso in bicicletta con il vento sulla faccia, e poi non potevo rinunciare a farle fare un giretto veloce sulle giostrine. Di corsa a comprare la carne dal mio macellaio di fiducia e poi via a casa!
Sono entrata in casa che ormai erano le 18.00! Ho messo su un soffrittino e ci ho messo a dorare la carne infarinata, nel frattempo ho tirato fuori i giochi della Popa che è stata bravissima e mi ha lasciato preparare. Mentre lo spezzatino cuoceva ho riordinato casa e dopo aver aggiunto piselli e patate ho pure fatto la doccetta alla Popa... risultato dopo aver corso come una trottola metto in tavola e c'è la Popa che sputa i pezzetti e il maritozzo che commenta: SI'... E' MANGIABILE!!!

martedì 27 ottobre 2009

PRONTO SOCCORSO!!!


Ieri pomeriggio è stata la nostra prima esperienza al pronto soccorso con la Popa!!! Circa due settimane fa si era fatta male ad un piedino scivolando mentre giocava, poi - dopo aver sentito la pediatra - la tachipririna, l'Arnigel e i baci di mamma e papà erano bastati a far passare il dolore che la costringeva a stare sempre in braccio.A distanza di qualche giorno, quando tutto sembrava ormai archiviato, la Popa si è messa a piangere perchè le faceva male ancora il piede, probabilmente l'aveva messo giù male, e non voleva più saperne di mettersi in piedi. Come al solito le cose accadono in prossimità del fine settimana quando la pediatra non è raggiungibile e quindi siamo andati avanti con fasciatura, pomatina e tante coccole... ma ieri non ho resistito e l'ho portata al pronto soccorso.
Appena entrata mi sono detta: ciaoooo... non andiamo a casa più!!! Era strapieno di bambini ammalati con febbre alta, moribondi, in braccio alle loro mamme... mi sono detta che se la Popa non aveva nulla di sicuro qualcosa se la sarebbe beccata. Dopo l'accettazione ci hanno mandate al pronto soccorso ordinario ed è stato un bene perchè c'era poca gente e faceva più fresco rispetto alla temperatura irrespirabile della pediatria. Fortunatamente la Popa è stata buona tutto il tempo e tra qualche storia, qualche canzoncina e un po' di disegnini abbiamo aspettato pazientemente il nostro turno. Visitina, lastra ed esito: tutto alla modica cifra di due ore di attesa (chè è una fortuna!). La Popa sta bene, non ha nulla di grave, probabilmente una lieve botta e ora la mamma è più tranquilla. Continuerà a dispensare pomatine, fasciature e tanti, tanti baci.



lunedì 26 ottobre 2009

BRRR...MI ORGANIZZO PER IL FREDDO!

Per fortuna le giornate sono ancora belle e le previsioni parlano di una settimana all'insegna del bel tempo.
In vista però del freddo e del maltempo, a cui si aggiunge che il cambio di orario mi porterà via un pezzetto di pomeriggio, mi sto organizzando per i giochi da fare in casa con la mia popa.
In internet c'è di ogni e appena trovo qualcosa di interessante lo salvo tra i miei link, la pasta al sale poi è un vecchio hobby che vedrò di rispolverare.
La popa ha imparato dal papy ad apprezzare le bellezze del firmamento; lui così appassionato di astronomia non poteva non inculcarle la sua passione.
... ora tocca a me iniziarla alla scoperta della creatività e da oggi le dita non saranno più solo dieci ma VENTIPICCOLEDITA!!!





martedì 13 ottobre 2009

APPUNTI PER LA CAMERA DA LETTO 2

Sempre Ikea, che sarà lo sponsor ufficiale di casa nostra, propone un letto con testata bassa che dovrebbe starci comodamente sotto lo spiovente del tetto, eccolo qui accostato ai toni del rosso che io personalmente vedrò di evitare visto che ce ne sarà già abbastanza nella zona giorno


Questi potrebbero essere gli altri componenti della camera: comodino, guardaroba, comò oltre al letto.
Mi piace il comò perchè mi da la possibilità di sbizzarrirmi con i colori caldi del giallo/arancione.





SIAMO PROPRIETARI!!!

Finalmente la baita è nostra!!! Non che sia passato molto tempo da quando l'abbiamo vista e firmato il compromesso... ma le fantasie, le discussioni e i sogni che ci abbiamo fatto sopra sono stati tantissimi e ora più che mai sono felice ma anche confusa a causa dell'ansia che mi assale ora che bisogna concretizzare.

Presa dalla foga del momento mi sono messa a pulire i vetri e la porta di ingresso... e ora tutto è pronto per essere sporcato dai lavori che inizieranno tra una decina di giorni!!! ...è' che volevo che i mie, che sono venuti in baita per la prima volta, la vedessero nella sua luce migliore.

E' stato un fine settimana per definire con l'elettricista i lavori da fare; un nostro amico si è prestato a venire in montagna per darci una mano. In compenso gli abbiamo offerto uno squisito pranzo a base di funghi di giornata, salumi e formaggio... tutto il buon gusto della valle.

APPUNTI PER LA CAMERA DA LETTO

Inizio da qui perchè è quella più facile.

Questo è il letto che pensiamo di mettere, la scelta è stata un po' obbligata perchè è uno dei pochi letti Ikea senza testata e che quindi può essere collocato senza problemi nella parte della camera dove il tetto scende a spiovente.



E' fornito di comodi cassetti dove riporre la biancheria per il letto e mi sono innamorata anche del piumino con le margheritone nere!
a completamento un guardaroba e un comodino che potrebbero star bene con il letto